sabato 17 ottobre 2015 0 persone hanno commentato

Doogee X5: Perché spendere di più?

Salve a utti, sono tornato! Dopo tanti mesi di inattività ho deciso di tornare a scrivere per parlare di un interessantissimo prodotto. Vi ricordate di quando parlai un paio di anni fa di cloni cinesi? Il dispositivo di cui vi parlerò oggi non è un clone, ma è comunque un ottimo device cinese piuttosto economico: sto parlando del Doogee X5 (qui le specifiche tecniche). L'ho ordinato da Gearbest per un'amica che cercava un telefono dal prezzo estremamente economico, possibilmente sotto i €70. Incredibilmente sono persino riuscito a farla risparmiare: il telefono, infatti, costa circa €55 spedizione inclusa. Per uno smartphone con 1GB di RAM e un processore quad core il prezzo è eccezionale. E il dispositivo com'è? Molto buono, a dire il vero: non essendo mio mi sono limitato ad aprire la confezione, accenderlo, fare qualche settaggio e un po' di navigazione, ho inoltre provato ad installare Antutu tramite APK. Il risultato è di 20180 punti, nulla di eclatante e piuttosto simile agli ormai vecchiotti HTC One M7 e Sony Xperia Z, ma visto il prezzo il risultato è ottimo.
Il risultato del Benchmark
Il dispositivo è molto fluido in ogni operazione di base e la leggera personalizzazione software di Doogee è piuttosto piacevole e si nota soprattutto nelle app di sistema. Tra le app preinstallate (c'è un po' di bloatware, come Go Keyboard, Bagan Keyboard e Documents To Go, ma è sopportabile) è presente Xender che permette di interfacciarsi con il PC con un sistema simile a quello di Whatsapp Web ovvero andando in un indirizzo web da PC e scansionando un codice QR) e scambiare dati con esso. Sono inoltre presenti interessanti gesture, come il double tap to wake, diverse gesture per aprire applicazioni come l'orologio e il telefono da schermo spento e altre gesture che sfruttano il sensore di prossimità. Ad esempio è possibile, da schermo spento, fare uno swipe verso l'altro per sbloccare il telefono o farlo verso il basso per aprire la fotocamera, oppure usare il double tap per riattivare lo schermo e sbloccare il telefono avvicinando per pochi secondi la mano al sensore di prossimità. Insomma, tanta tecnologia e tante funzionalità interessanti in un prezzo davvero contenuto. Se la nostra necessità è quella di acquistare un budget phone, perché spendere di più?
sabato 2 maggio 2015 0 persone hanno commentato

Windows 10 Technical Preview for Phones, un sistema tanto moderno quanto acerbo

Salve a tutti. Come dovreste sapere (ma non sapete, visto che pensandoci bene non l'ho mai detto prima d'ora) sono possessore dallo scorso agosto di un Nokia Lumia 925. È un telefono fantastico e, nonostante il mio scetticismo, mi ha piacevolmente sorpreso riguardo alle sue potenzialità, soprattutto in relazione alle sue caratteristiche tecniche ormai piuttosto risicate e alla sua fascia di prezzo (attuale, ricordo infatti che si tratta pur sempre di un ex-top di gamma). Avrei dovuto lanciare a breve l'articolo che avevo iniziato che consisteva nella sua recensione (ricordate la Next Big Thing di cui parlavo?) in cui ne avrei dovuto parlare in modo piuttosto approfondito, citandone i pregi (tra cui la grandissima fluidità) e i difetti (in cui prevale l'esigua durata della batteria). Recentemente, però, ho dovuto formattare il computer da cui scrivo perdendo  la bozza di articolo che era ormai diventata vicina alle due pagine di Word con carattere 12, perciò devo dirvi a malincuore che la Next Big Thing non esiste più. Tra le cose che apprezzo di più di questo smartphone c'è Windows Phone 8.1 Update 1, un sistema operativo moderno e originale (abbastanza da scandalizzare ogni utente Android e iOS con la sua interfaccia in tiles) ma ancora giovane e acerbo rispetto alla concorrenza e con funzionalità ancora incomplete. Queste considerazioni mi hanno portato a provare Windows 10 Technical Preview for Phones, l'anteprima per sviluppatori di quello che sarà il futuro di Windows per cellulari. in questo articolo non intendo elencarne le caratteristiche innovative, ma descrivere la mia esperienza durata una settimana. Il sistema, infatti, era instabile (ciò è normale visto che per una versione commerciale si parla di ottobre) e improvvisamente ha smesso di leggere la scheda SIM. Essendo il Lumia 925 il mio telefono principale (nonché unico) ciò mi impediva di utilizzarlo, perciò sono dovuto tornare alla versione precedente del sistema. Sono però riuscito a salvare i feedback raccolti durante l'utilizzo, che elencherò di seguito senza modifiche rispetto al momento della stesura.
Non ho inviato questi feedback a Microsoft vista l'uscita (già avvenuta, o comunque imminente) di un aggiornamento correttivo. L'unico scopo per cui li pubblicherò è quello di commentarli insieme a voi a fine articolo. I principali difetti di Windows 10 Technical Preview for Phones Build 10052 da me riscontrati sono:
  • All'accensione tra il logo operatore e quello di windows ci sono 10-15 secondi di schermo nero, questo è problematico sugli schermi OLED perché accendendo il telefono di giorno non si sa con precisione lo stato del telefono.
  • Ritardo nel caricamento dell'interfaccia.
  • Ridotto il numero di live tile (e.g. Contatti).
  • La barra di stato con i toggles non espansi visualizza temporaneamente un pixel della linea superiore che dovrebbe essere nascosta. Catturando una schermata viene visualizzata la scritta "non ho acquisito la schermata" che però viene salvata, spesso in due copie identiche.
  • A volte avviando non si aprono le applicazioni ed è necessario il riavvio.
  • In internet explorer c'è un dislivello di 1 pixel tra URL/caricamento e tasti laterali (annulla il caricamento, ricarica, ecc.).
  • Non si può accedere alle impostazioni di glance, che continua però a funzionare.
  • La tastiera ha un ritardo nel comporre il testo.
  • Cortana "non ha voce".
  • Alcune parti del sistema non sono tradotte.
  • Non si ascoltano gli audio in whatsapp (possibile problema do compatibilità dell'app).
  • Le app restano aperte in background usando il tasto back (possibile nuova funzione del task manager, più simile ad android e ios).
  • La barra di stato presenta a volte un bug nella chiusura.
  • Il telefono una volta ha smesso di rispondere ai comandi rimanendo acceso dopo l'abbassamento della tendina di spegnimento (che non presenta più alcuna scritta).
  • Scritta"a presto" dello spegnimento decentrata a sinistra e scomparsa anticipata a favore della retroilluminazione dei tasti.
  • L'app telefono si è chiusa alcune volte durante l'utilizzo.
  • Calo della durata della batteria.
  • Ricarica del dispositivo meno veloce.
  • Caricamento delle app più lento.
  • Gli avvisi delle app hanno spesso il titolo sovrapposto al testo (e.g. Errore di connessione e batteria scarica di whatsapp) e sono sovrapposti alla barra di stato.
  • Il tasto indietro non permette più di tornare in cima alla lista delle applicazioni o al menù start.
  • La fotocamera di sistema mostra 5 piccole anteprime al lato destro dello schermo con il resto della schermata nero.
  • La qualità fotografica sembra peggiorata.
  • L'app mappe si chiude dopo aver tentato un caricamento.
  • Spesso nella lockscreen si vede per un istante la schermata precedente.
  • Le notifiche di Outlook Mail, se aperte, risultano collegate ad Outlook calendario.
  • Le impostazioni che permettono di scegliere le quick settings da visualizzare nella status bar sono rimaste quelle di Windows Phone 8.1 con la possibilità di scegliere solo 4 toggle.
  • Alcune app non hanno un funzionamento ottimale (e.g. Javelin Masters 2 ha problemi a rispondere ai comandi).
  • Dopo l'update non mi è stato più possibile ascoltare i messaggi vocali di WhatsApp.
  • Di tanto in tanto sono presento force close di varie app.
  • La funzionalità di stesura e scrittura mail di Outlook Mail ha diversi bug principalmente riguardanti lo spostamento all'interno del messaggio.
  • Il telefono ha smesso di leggere la scheda SIM.
Come potrete capire, questo sistema è ancora abbastanza ricco di difetti, e non è ancora adatto all'utilizzo in telefoni principali (lo sconsiglio vivamente a tutti coloro che vogliano provarlo sullo smartphone che usano tutti i giorni). Le innovazioni, però, sono tantissime e fanno sì che le aspettative aumentino. Al contrario del mio post Windows 10 sarà veramente la Next Big Thing. Forse, un giorno o l'altro, in preda alla pazzia, re-installerò la Preview for Phones per darvi aggiornamenti, quindi stay tuned!
mercoledì 4 febbraio 2015 0 persone hanno commentato

La disinformazione e l' ignoranza nella tecnologia

Ora pubblicherò un vecchio articolo iniziato tanto tempo fa e mai terminato. Questo parla della tanta disinformazione e della tanta ignoranza che si può trovare in un qualsiasi negozio di prodotti tecnologici o in un qualsiasi sito web specializzato. Vi elencherò una serie di luoghi comuni e stereotipi tra quelli più facilmente trovabili.

  • Android = Samsung
In molti dei blog su Android molti utenti (di cui la maggior pare utenti iPhone) spesso fanno commenti negativi su Android riferendosi ai Samsung, come un lettore di un noto blog che in un articolo che parlava del futuro Samsung Galaxy S5 che ha scritto: "Dopo aver venduto il mio S4 dopo 20 giorni dall' uscita perché faceva c****e a soli €450 non comprerò mai più nulla Android. In realtà le differenze sono molte: innanzitutto Samsung viene dalla corea del sud mentre Google è statunitense, inoltre i device Samsung costano (relativamente) abbastanza e non offrono tanta qualità quanta ne imporrebbe il prezzo, mentre Android (ovviamente in collaborazione con altre aziende) ci offre degli ottimi device come il Nexus 5, che con caratteristiche tecniche di ultimissima generazione (al momento di pubblicare non più anche se resta comunque valido, ndr) e uno schermo di 5" costa solo €349 (o €399, dipende se 16 o 32 gb) (prezzi riferiti al periodo di stesura del post, ndr).

  • "Il next fa schifo, passo ad iPhone"
Spesso molta gente, soprattutto possessori di Galaxy Next, Ace, Fit o device della stessa faccia, si lamenta della loro palese penosità e dice di passare ad iPhone in futuro. Se queste persone confrontassero all' iPhone un telefono della stessa fascia di prezzo (o anche inferiore, vedi Nexus 5) scoprirebbero che Android non è poi così male, anzi...
  • Il mio computer ha Windows 2010
Spesso molti non capiscono la differenza tra Windows e la suite Office. Questa è un po' colpa anche dei produttori, che tendono a pubblicizzare talvolta troppo la presenza della suite Office nel computer, ma è comunque un grave errore...
  • Internet = Google
Chi di voi non ha mai parlato con qualcuno che confonde Internet (in tutta la sua immensità) con Google o, persino, con Google Chrome? Questo, più che un errore, è un orrore...

Ho deciso di pubblicare questo articolo molto tempo dopo la stesura ma ritengo che sia comunque (purtroppo) ancora molto attuale. Essendo non completo come era originariamente concepito non ho elencato tutte le forme di cyber-ignoranza. Se ne avete alcune contattatemi!
0 persone hanno commentato

Un po' di pazienza...

Salve a tutti amici di Blogger, Vi chiedo scusa per l'assenza (mooooolto) prolungata dal blog, ma per me questo è stato un periodo piuttosto intenso di impegni a cui non potevo sottrarmi per lavorare a questo blog che per me non è altro che uno svago per il tempo libero. D'altronde non sono altro che un liceale con un computer fisso un po' vecchiotto che vuole addentrarsi nei lati più oscuri del web (ma di questo parliamo dopo) cercando di evitare qualsivoglia tipo di costo. Oggi vi dirò che la Next Big Thing di cui vi avevo parlato con il mio ultimo post lo scorso luglio non è ancora qui (ma di certo arriverà, tranquilli, inoltre vi anticipo che riguarderà il mio ormai non più nuovo smartphone), ma comunque il blog non è ancora morto (almeno per ora... diciamo che si sta riprendendo da un'agonia). Tra i prossimi articoli che pubblicherò (non so quando, ciò potrebbe avvenire in un periodo compreso tra domani e mai) vedremo sicuramente la Next Big Thing largamente anticipata, un post sul lato oscuro del web e, probabilmente, una grande guida all'acquisto di smartphone per tutte le tasche. Forse posterò anche qualcosa riguardo lo stato attuale dei contratti telefonici ma per il momento non so dirvi altro. Posso dirvi solo una cosa: stay tuned!
mercoledì 23 luglio 2014 0 persone hanno commentato

Tra poco la recensione di...



mercoledì 2 aprile 2014 0 persone hanno commentato

Build 2014: nessuno ne parla?


0 persone hanno commentato

Gli errori e gli orrori dei produttori di smartphone

Salve a tutti, scusate per la prolungata assenza ma mi si sono accumulati molti impegni ultimamente. Oggi vorrei parlarvi di tutti gli errori fatti dalle aziende produttrici di telefoni. Gli errori di cui parlerò non saranno scorretti dal punto di vista commerciale, ma totalmente sbagliati secondo il mio parere personale. Ci tengo a dire che in questo post non intendo diffamare nessun' azienda. Questi errori saranno classificati per azienda: non risparmierò nessuno, vedrete!


  • Apple: il nuovo iPhone 5c in una parola: inutile! È solo un modo colorato (e questo aggettivo si addice particolarmente) di rigirare una minestra chiamata iPhone 5. Da quest'ultimo, infatti, differisce solo per il materiale e per i colori, e diciamocelo, non sono poi tutta questa eccezionalità. E poi, cosa ce ne facciamo di un iPhone colorato se poi (a volte dopo nemmeno un giorno di vita) lo copriamo con una cover?
  • LG: Dopo il bellissimo Nexus 5, l'azienda sudcoreana ha prodotto ben 2 dispositivi stupidi: il primo è il VU 3, che con la risoluzione 4:3 sembra una piastrella del bagno, il secondo è il G Flex: hanno creato un dispositivo con schermo flessibile, batteria flessibile, ecc. e hanno messo il tutto in una scocca... rigida!
  • Samsung: il nuovo Samsung Galaxy S5 è... un cerotto! hanno preso un S4, l'hanno fuso con un Galaxy Core e con un cerotto (vedi coperchio posteriore), hanno messo le nuove generazioni di componenti (almeno questo, visto che l'S4 era nato vecchio con un processore già bell'e superato e nonostante ciò è stato messo in vendita a un prezzo uguale a quello dei rivali più moderni) e hanno aggiornato la versione di Android e l'interfaccia TouchWiz (con uno stile fin troppo iOS 7 tra l'altro) per farlo laggare ancor di più. Probabilmente venderà a causa dei soliti acquirenti del telefono di moda (gente che appena lo compra gli fa un servizio fotografico di un centinaio di scatti, mette le foto su Facebook e aggiunge un commento del tipo "Ma qnt è figuzzz il mio nuovo cell !!11!!!!!1!!"). O no? Magari anche loro si sono stancati di acquistare un telefono che dopo una settimana comincia a laggare anche con Pou (o, in alternativa, a succhiare batteria come un dannato) e dopo sei mesi (massimo un anno) è già obsoleto... ai posteri l'ardua sentenza.
  • BlackBerry: decide di creare una famiglia di telefoni con un pugno di app in più rispetto ai predecessori, produce il primo smartphone full-touch che sia almeno decente (dopo il flop Storm/Storm2 con la tecnologia Surepress che al primo utilizzo, se non la si conosce, fa pensare allo schermo già rotto dopo aver speso €500 per averlo), crea un sistema operativo dal potenziale elevato e che non lagga nonostante il processore sia un datato Snapdragon S4, decide di staccarsi un po' dal mercato business per puntare di più su quello dei common users... e decide di vendere i suoi prodotti a €700? Vabbè che poi ha fatto anche un modello a "solo" (si fa per dire) €400, ma mi sembra ancora eccessivo per un'azienda completamente in crisi.
  • HTC: dopo lo One (M7) che, a parte il difetto di processore comune al Galaxy S4 (vedi sopra), non era niente male, ha deciso di produrre l' M8, che è un M7 lievitato, aggiornato e potenziato con i tasti virtuali e il logo dell'azienda che occupa lo sazio dove avrebbero benissimo potuto trovare alloggiamento i tasti soft-touch. Scelta poco intelligente, direi.


In questo post ho descritto i principali errori delle aziende, ma ce ne sono altri (per esempio Motorola ha deciso di far arrivare in Europa il Moto X solamente ora e, nonostante l'inevitabile processo dell'obsolescenza del modello che avanza, questo viene ancora venduto a un prezzo troppo alto.


Disclaimer: in questo post non intendo offendere né diffamare niente, nessuno e nessuna delle aziende citate, inoltre non intendo fare pubblicità, negativa o positiva che sia, alle stesse. I marchi e i modelli sopra citati appartengono ai rispettivi proprietari. Tommaso Mangialardi e Mondotecno non si assumono alcuna responsabilità in caso di utilizzo scorretto di questo post.
 
;